Posts In: Blog
12 Luglio 2019

Passione cocktail

 

Una serata con gli amici, una grigliata in terrazza o semplicemente un tête-à-tête- con la dolce metà. È sempre l’occasione giusta per un buon cocktail facile e veloce da preparare in casa, l’importante è seguire rigorosamente alcuni passaggi dosando accuratamente gli ingredienti per un risultato perfetto. Un trucco rubato ai Bartender è quello di raffreddare bicchieri, shaker e cucchiai per miscelare e poi ghiaccio in abbondanza. Ecco allora alcuni cocktail buoni e di semplice preparazione, scelti per soddisfare tutti i gusti.

Black Russian

Facilissima questa ricetta perchè sono sufficienti 3 ingredienti: vodka, liquore al caffè e ghiaccio. Attenzione però alle dosi: 5 cl di vodka e 2 cl di liquore al caffè. Fate attenzione a quest’ultimo perchè metterne troppo, significherebbe rendere il cocktail pastoso.

Mimosa

Anche questa è una ricetta molto semplice da fare, non è altro che champagne o spumante e succo di arancia fresca. Ma è proprio nella facilità il problema: mai succhi già pronti, serve spremuta freschissima altrimenti rischiate di rovinare un vino pregiato con un succo non perfetto. Ancora un paio di accorgimenti: usare solo arance di stagione e come dosi la spremuta deve essere doppia rispetto al vino.

Manhattan

E’ uno dei cocktail più antichi della storia dei miscelati perchè risale agli inizi del 1900. La ricetta prevede: mixing glass con ghiaccio, 2 cl di vermut rosso, poi 5 cl di whiskey, 3 gocce di Angostura, rimescolate per raffreddare e quindi versate in una coppetta, trattenendo il ghiaccio. Lasciate cadere dentro una ciliegina al maraschino e assaporate.

Follow For More

 

Quando il caldo estivo inizia a farsi sentire, ecco una ricetta che può venire in aiuto: 
semplice da preparare, gustosa da mangiare e fantastica da guardare. 
Questa bruschetta ha proprio tutti gli attributi per essere ottima da mangiare in compagnia.

Ingredienti:
4 fette di pane
4 uova fresche
250 gr di salmone affumicato
2 avocado
250 gr philadelphia
pepe, sale q.b.

Preparazione:
Iniziamo immergendo le uova delicatamente nell'acqua che bolle e lasciate bollire per 
5 minuti in modo che il tuorlo rimanga morbido con la classica goccia in mezzo. 
Vanno poi immerse nell'acqua fredda per 10 minuti e poi sgusciate con delicatezza.
Passiamo ad abbrustolire leggermente il pane e teniamolo da parte. Nel frattempo peliamo 
l'avocado, togliamo il nocciolo e con un cucchiaio schiacciamo l'avocado e uniamolo 
al philadelphia ed infine aggiustiamo di sale e pepe. Prendiamo il pane e spalmiamoci un
pò del pesto di avocado, qualche fetta di salmone affumicato e l'uovo precedentemente
preparato ed il piatto è pronto.
Fidatevi, il successo è assicurato!
Follow For More

Se non l’avete mai assaggiato vale la pena provarlo almeno una volta, perché il gusto dell’orzo con il salmone affumicato quando si sposa con l’aroma dello yogurt all’arancia è qualcosa di spettacolare. Provare per credere!!

Ingredienti: 500 gr orzo perlato 100 gr spinacino in foglie, 1 finocchio, 1 avocado, 1 arancia non trattata, 1 vasetto di yogurt bianco, 100 gr salmone affumicato, olio, sale, pepe.

Procedimento: cuocere l’orzo in acqua bollente salata per 20 minuti. Nel frattempo tagliare a cubetti il finocchio e l’avocado. Grattugiare la scorza dell’arancia e unirla allo yogurt. Quindi scolare l’orzo e farlo raffreddare. Unire finocchio, avocado e impiattare con il salmone affumicato e lo spinacino. Terminare il piatto con un la crema di yogurt e arancia.

 

Follow For More

Si è vero, il piatto è decisamente estivo ma a rìchiesta pubblichiamo la ricetta che anche se fuori ci sono meno due gradi e il sole è un lontano miraggio c’è chi lo gradisce ugualmente 🙂

Ingredienti:
500 gr farro
200 gr olive taggiasche
200 gr pomodorini pachino
3 zucchine
1 scalogno
qualche foglia di basilico
olio evo

Procedimento:
In una capiente casseruola con acqua precedentemente salata cuocere il farro come da istruzioni riportate sulla confezione (solitamente 30 minuti sono sufficienti). A parte in una pentola antiaderente soffriggere un pò di scalogno; quando è pronto far saltare per 5-6 minuti le zucchine che avete precedentemente tagliato a julienne. Scolare il farro, aggiungere i pomodorini tagliati a pezzetti piccoli e le olive taggiasche. Infine condire con un pò di olio evo e qualche fogliolina di basilico. Con l’aiuto di un coppapasta comporre il piatto e posizionare le zucchine come nell’immagine.
Bon appétit

Follow For More

La lasagna al radicchio è uno dei piatti che prepariamo spesso e che piace parecchio, ecco perchè condividiamo la ricetta.

Ingredienti per 6 persone:
1 confezione di lasagna fresca
1 vasetto di crema di noci
500 gr radicchio
1 scalogno
0,5 lt besciamella
250 gr gorgonzola
parmigiano grattuggiato
burro q.b.
sale e pepe q.b.

Preparazione:
Per prima cosa prepariamo un soffritto con lo scalogno e un pò di burro e appena stufato uniamo il radicchio precedentemente lavato e tagliato a striscioline. Lasciamo cuocere per 15 minuti, terminiamo con un pò di sale e pepe e teniamo da parte. Prepariamo intanto la besciamella fresca con latte, burro e farina e quando pronta uniamo il vasetto di crema alle noci e il radicchio che abbiamo cucinato. Adesso iniziamo a preparare la lasagna in una terrina da forno rettangolare che avremo precedentemente unto con il burro, alternando strati di pasta al composto di radicchio e qualche pezzo di gorgonzola. Terminiamo l’ultimo strato con abbondante parmigiano e inseriamo nel forno già caldo a 200 gradi per 40 minuti. Buon appetito!

Follow For More
2 Dicembre 2018

Orzo e ceci speziati

Un primo piatto invernale diverso dal solito ma davvero molto buono che ha un unico requisito importante:
è da mangiare in compagnia !!

Ingredienti:
500 gr ceci secchi
500 gr orzo
1 carota
1 costa di sedano
1 cipolla
1 cucchiaino concentrato di pomodoro
3 cucchiai di curcuma
timo, origano, alloro, rosmarino
peperoncino q.b.

Mettere a mollo i ceci per 24 ore o in alternativa utilizzare ceci già lessati. Tritare le verdure e metterle in un recipiente alto e soffriggere con un pò di olio. Aggiungere i ceci e coprire con acqua cuocendo per 1 ora aggiungendo acqua al bisogno. Salare solo al termine. A parte far bollire in una pentola dell’acqua e dopo averla salata cuocere l’orzo per il tempo necessario. A fine cottura scolare l’orzo e aggiungerlo ai ceci lasciando amalgamare i sapori per 10 minuti. Condire a piacere con un pò di olio, le spezie, la curcuma il peperoncino.
Gustare in compagnia!

Follow For More
2 Dicembre 2018

Zucchine ripiene

Con questi ingredienti si possono riempire zucchine, peperoni, melanzane e cipolle. Le verdure ripiene rappresentano un secondo piatto completo e leggero della cucina italiana.

Ingredienti:
3 zucchine
100 gr di ricotta
2 uova
mollica di pane bagnata nel latte
un rametto di maggiorana o un pizzico di origano
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio di parmigiano grattuggiato
sale

Lessare al dente le zucchine, scolarle e tagliarle a metà per il lungo e con un cucchiaio svuotare dalla polpa che sarà da tritare ed aggiungere alla ricotta ed a tutti gli altri ingredienti sopra indicati. Oliare un tegame, allinearvi le zucchine che avrete riempito con il composto ottenuto, salare leggermente la superficie e infornare a fuoco medio per 30-40 minuti.

Follow For More
16 Novembre 2018

Mousse alle castagne

Hai ospiti improvvisi a cena e vuoi preparare un dolce al cucchiaio veloce, semplice e buonissimo? Ecco una ricetta facilissima.

Ingredienti:

  • 500 gr panna fresca da montare
  • 5 o 6 cucchiai di marmellata di castagne
  • 1 confezione di marron glacé
  • qualche amaretto

Monta con la frusta elettrica la panna montata, aggiungi la marmellata di castagne girando dall’alto verso il basso con un cucchiaio di legno facendo attenzione a non smontare la panna. Prendi 5 o 6 coppette di vetro e disponi sul fondo qualche amaretto sbriciolato poi riempi con la mousse che hai ottenuto e infine guarnisci con qualche marron glacé spezzettato. Fai riposare nel frigorifero un paio d’ore prima di gustare il dolce.

Follow For More

HALLOWEEN: non facciamoci trovare impreparati

Tutti conoscono Halloween, ma a pochi sono note le vere origini di questa festa antichissima il cui nome deriva dalla frase “All Hallows Eve”, ovvero la notte di Ognissanti, che si festeggia il 31 ottobre. L’origine della festa risale al popolo Celtico la cui economia era basata sull’agricoltura. La data era considerata importantissima perchè si usava ringraziare gli spiriti per i raccolti ottenuti. Il momento era magico e misterioso al contempo perchè era credenza diffusa tra il popolo che gli spiriti potessero tornare in vita sulla terra per possedere i vivi. Un mito che, come si può immaginare, terrorizzava tutti gli abitanti dei villaggi che per evitare gli spiriti spegnevano i camini delle loro case, rendendole buie ed inospitali, e si mascheravano, rendendo i loro corpi bruttissimi per risultare poco “appetitosi” agli occhi dei morti. Nel 1800 gli immigranti Irlandesi e Scozzesi portarono le loro tradizioni di Halloween nel Nord America. Da allora la festività si è evoluta enormemente. Negli USA è tradizione diffusa tra i bambini, uscire di casa travestiti e chiedere dolciumi ai vicini con la celebre formula “trick-or-treat”. Negli ultimi anni la tradizione ha preso piede anche in Italia. Genitori e figli si travestono e girando tra le vie suonano ai campanelli degli appartamenti chiedendo caramelle al grido di “dolcetto o scherzetto”. Preparate caramelle, cioccolatini e dolci in generale. Guai a chi si fa trovare impreparato di fronte ai bimbi!

 

Follow For More

Pensavamo che un mese per rifare il sito sarebbe bastato (sciocchi) ma in realtà ci abbiamo messo il doppio del tempo. Dopo due anni dalla partenza del nuovo angolo27 sentivamo la necessità di rinnovarci il look anche online e così ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo iniziato a lavorare. Per prima cosa abbiamo comprato il dominio e siamo stati abbastanza fortunati perché l’abbiamo trovato disponibile. Poi è arrivata la parte più divertente: scattare nuove foto, photoshopparle, rivedere i menù e scrivere tutti i testi. Ma la cosa migliore – e quella di cui siamo davvero fieri – è l’aver realizzato un lavoro tutti insieme, un lavoro fatto a 10 mani dove ognuno di noi ha messo la sua idea contribuendo ciascuno alla riuscita del progetto. Dobbiamo confessare che non è stato facilissimo e che ci abbiamo messo molto più tempo di quello che avevamo previsto ma ci siamo divertiti tantissimo e siamo supercontenti del risultato.

Speriamo davvero che vi piaccia!

Il team dell’angolo27

 

Follow For More